Tempo di Lettura stimato: 3 minuti

Il cashback rappresenta, per i consumatori, un modo semplice per guadagnare denaro, ecco perché oggi sono numerosi i servizi online, le app e le società di carte di credito ad aver investito su questo segmento. 

Il grande vantaggio per l’utente finale è fare shopping senza cambiare abitudini d’acquisto, ricevendo però in cambio una somma di denaro. 

Il cashback non arricchisce nessuno in una settimana, mese o addirittura in un anno, ma incentiva gli acquisti e fidelizza i clienti.

In che modo questo può aiutare la tua azienda, o qualsiasi azienda, a crescere? 

Ci arriveremo tra poco, ma prima devi capire cosa significa cashback.

Cosa significa cashback

Generalmente, i programmi di ricompensa di cashback sono offerti dagli emittenti di carte di credito ai clienti quando richiedono una nuova carta, proponendo loro due opzioni di rimborso: il cashback e i premi.

Sia i premi che i rimborsi premiano i clienti per aver effettuato un acquisto. Tuttavia, c’è una differenza nel premio offerto. Le carte premio offrono punti premio per l’acquisto, con uno o più punti per ogni euro speso. Può variare a seconda dell’emittente e del tipo di cliente.

D’altro canto, i programmi di cashback forniscono ai clienti una percentuale di ogni acquisto effettuato utilizzando la carta di credito. Spesso, i clienti ricevono cashback mensilmente e devono richiedere il loro cashback come credito di assegno o estratto conto. Inoltre, vi è un requisito di cassa minimo per le richieste di rimborso.

Ti sarà capitato spesso – e sempre più spesso nel prossimo futuro – di vedere promozioni di cashback su alcuni siti Web, sia per un prodotto specifico che offerte di cashback generali che si estendono su una vasta gamma di prodotti. 

I prodotti su cui i clienti possono avvalersi del cashback verranno chiaramente mostrati a loro, fornendo, inoltre, istruzioni su come richiedere il premio in denaro dopo aver completato l’ordine.

Le offerte di cashback devono essere richieste entro un tempo specificato dopo che un ordine è stato effettuato. I clienti che acquistano i prodotti promozionali online generalmente ricevono il pagamento entro un paio di settimane dopo aver inviato una richiesta di rimborso.

Solitamente limitate nel tempo, queste offerte di cashback sono soggette a condizioni e i clienti devono soddisfare determinati criteri per ottenere i soldi. Lo scopo principale delle promozioni di cashback è incoraggiare i clienti ad acquistare i prodotti di un’azienda o presso uno store, fisico o elettronico. 

Non solo carte di credito: il cashback e le app

Quanto visto fino ad ora riguarda le carte di credito che prevedono un programma di cashback. 

Esistono, però, anche app e piattaforme digitali più semplici da utilizzare, completamente gratuite, che ti consentono di accedere a una serie di promozioni su prodotti di uso comune, acquistando i quali potrai ricevere indietro una somma in denaro direttamente sul conto corrente. 

E’ quello che accade con app come Satispay o l’italiana BuyBack

Si tratta di una evoluzione del cashback, alla portata di tutti, anche degli utenti meno esperti di risparmio e finanza personale. 

Fatta questa dovuta premessa, vediamo adesso in che modo la tua azienda o attività commerciale può usufruire dei vantaggi del cashback. 

5 cose che la tua azienda può fare con il cashback

Anche se è ancora in una fase iniziale, soprattutto in Italia, il cashback sta crescendo rapidamente e questo sta spingendo sempre più aziende a investire tempo e denaro in promozioni simili.

È facile per qualsiasi azienda intraprendere il percorso tradizionale e fare promozioni scontate. È una scommessa sicura e può ottenere il risultato desiderato. 

Tuttavia, è stato dimostrato che, oggi, le offerte di sconto non sono il modo migliore per promuovere un marchio o un prodotto, soprattutto se si utilizzano come unica tattica di marketing da utilizzare.

Le promozioni cashback rappresentano, a tutti gli effetti, un’ottima alternativa o, in ogni caso, una freccia in più nella tua faretra. 

Ecco perché: 

  1. Non devi svalutare il tuo prodotto vendendolo in offerta ad un prezzo più basso. In questo modo, puoi mantenere un profilo più alto del tuo brand, del tuo prodotto o servizio;
  2. Con il cashback puoi trasformare il risparmio in guadagno percepito. Ti facciamo un esempio. Se intendi vendere un prodotto che ha un prezzo di € 5,00, puoi decidere di applicare uno sconto del 20% e proporlo, quindi, a € 4,00, oppure puoi venderlo a prezzo pieno garantendo ai tuoi clienti un cashback di € 1,00. Come vedi, il tuo guadagno finale è lo stesso, ma i clienti si troveranno a guadagnare denaro invece di risparmiarlo. Da un punto di vista psicologico, è tutta un’altra stimolazione;
  3. Puoi liberarti dai classici periodi di saldi e sconti, durante i quali i clienti sono abituati ad effettuare acquisti per risparmiare, mantenendo un flusso costante tutto l’anno. 
  4. Sposti l’attenzione dal prezzo al prodotto, mettendo in risalto la qualità di ciò che stai proponendo;
  5. Fidelizzi il cliente, che si sentirà premiato davvero e incentivato ad acquistare il tuo prodotto o presso il tuo negozio.

Insomma, come puoi vedere la tua azienda o attività commerciale potrebbe migliorare la propria strategia di marketing introducendo un programma di cashback, magari affiliandosi ad una piattaforma terza, come BuyBack, che può vantare accordi con brand molto forti e noti a livello nazionale (es. Alce Nero, Zarotti, ecc…).

Leggi Anche  Ecco l'attrezzatura che ti serve per aprire un canale Youtube di qualità