Tempo di Lettura stimato: 20 minuti

Se vuoi imparare a fare soldi nel blog nel 2020, devi abbandonare i consigli che moltissimi blogger danno ma che non portano da nessuna parte, o in parte…..I blogger “esperti” ti dicono di scrivere delle tue passioni, di rimanere coerente, di affinare buone qualità di scrittura e di creare contenuti fantastici.

Quindi, tra qualche anno, avrai finalmente abbastanza traffico per monetizzare il tuo blog con programmi di affiliazione da Amazon, Clickbank, Google AdSense, corsi online , hosting di podcast o vendita di prodotti digitali.

Tuttavia, se vuoi guadagnare cash reale, che ti cambia la vita a partire dal tuo blog, devi iniziare a pensare come un CEO e sviluppare sistemi per ridimensionare il tuo blog come una startup, non solo un hobby.

Ti faccio una premessa: ho dei blog che fatturano molti € ed ho deciso di aprire questo mio blog personale per condividere articoli di interesse più generale sul business online e sul blogging (ed affiliate marketing), tuttavia in questo articolo mi rifiuterò di darti i soliti impolverati consigli di come “fare blogging” e cercherò di andare più a fondo per farti comprendere la differenza tra un blog personale ed un blog che permette veramente di monetizzare seriamente.
Personalmente ho lavorato per start-up ad alta crescita e alcuni dei migliori marketer, e cosa ho imparato?

La maggior parte dei consigli sui blog (che circola per il web) è dannosa, non utile.

Ti viene venduto il sogno di entrate passive e la possibilità di fare soldi online mentre dormi, il tutto mentre il 95% dei blogger sta ancora fallendo o lotta per un pugno di euri.
Gli stessi “esperti” del 2010 stanno ancora sperando di guadagnare soldi dal loro blog.

Se vuoi davvero ridimensionare il tuo blog come una startup, devi rimuovere la scrittura quasi interamente dal processo.

Ricorda, sei un imprenditore, non solo un blogger.

L’intero motivo per cui ho creato questo blog è stato quello di abbandonare questo consiglio obsoleto e condividere delle tattiche efficaci ed attuali.

Invece di vecchi modi per fare soldi con il blog, ci concentreremo sul trattamento del tuo blog come un business.
L’obiettivo finale è quello di guadagnare €10.000 in entrate ricorrenti mensili nei tuoi primi 90 giorni.

Usando queste tattiche, ho lanciato un blog nel 2018 e ho iniziato a generare €25k / mese in 9 mesi .

Iniziamo.

DISCLAIMER: questo articolo include link di affiliazione che possono fornirmi una piccola commissione a costo zero.
Tuttavia, questi sono gli strumenti migliori per aiutarti a fare soldi sul blog quest’anno.
Puoi leggere l’informativa sulla mia affiliazione nella mia politica sulla privacy .

COME FARE SOLDI BLOG NEL 2020.

Prima di ogni altra cosa, devi imparare come aprire un blog . Il primo passo è ottenere l’hosting web e un nome di dominio. Consiglio OVH o Bluehost perché supportano bensissimo WordPress (OVH fornisce VPS su cui puoi installare tutto seguendo semplicissimi How-to) e hanno funzionalità più che sufficienti per fare tutto ciò che è stato descritto in questa guida.

Ci concentreremo sul ridimensionamento del tuo blog come una startup, scegliendo la tua nicchia, ridimensionando i tuoi contenuti e monetizzando il tuo blog per guadagnare €10.000 al mese in 90 giorni.

Passiamo al ridimensionamento.

Iniziamo dalla cima

SCEGLI LA NICCHIA DEL TUO BLOG IN BASE A FATTORI DI MERCATO, NON ALLE TUE PASSIONI.

C’è una ragione per cui il 95% dei blogger fallisce, e non è per il motivo che pensi tu.
Il mito pensiero attuale è che i blogger falliscono perché non sono “abbastanza appassionati”.

“Spingere attraverso il fallimento per riuscire”, dicono.

Cerca con Google “perché i blogger falliscono” e ottieni la stessa risposta dal risultato n. 1: i blogger falliscono perché non sono abbastanza appassionati.

Respingo ufficialmente questa nozione.
La vera ragione per cui i blogger falliscono è la stessa ragione per cui qualsiasi azienda fallisce: non è redditizia.

Prendi le mie passioni, per esempio.

Sono appassionato di molte cose: ipnosi, business, crescita personale, e molte altre cose.

Tuttavia, se scrivessi un’infinità di post sul blog su uno di questi argomenti senza fare soldi, mollerei tutto il 100% delle volte.

Inoltre, alcuni blogger affermano: “Non lo faccio per i soldi” o, “È solo un hobby”.

I blogger che lo fanno per hobby sono solo nuovi blogger che non sanno ancora come fare soldi o vecchi blogger che non hanno interesse a guadagnare.
In qualsiasi campo digitale creativo – che si tratti di design, sviluppo web, fotografia, copywriting o editing video – ci sono principianti ed esperti.

E poiché la maggior parte dei blogger inizia come principiante scrivendo di una passione e cerca di capire tutto il resto in seguito, sono destinati a fallire.

Inoltre, i consigli sui blog sono obsoleti, scritti solo per essere classificati su Google e incoraggiano un approccio generalizzato per attirare il pubblico più vasto possibile.

I blogger non falliscono a causa della mancanza di passione (ce l’hanno a flotte).

I blogger falliscono perché non possono passare dal blogger al proprietario dell’attività.

Quindi scelgono una nicchia non redditizia rivolta a un pubblico di basso valore.
I nuovi blogger dimenticano di sfruttare le reti e le connessioni a vantaggio strategico.
E non hanno abbastanza domanda di mercato per ridimensionare il traffico.

Ti auguro di avere successo.

Prima di lanciare il tuo blog, è fondamentale scegliere la tua nicchia in base non alle passioni, ma a tre fattori aziendali: potenziale di budget del pubblico, leva finanziaria professionale e domanda del mercato.

1. POTENZIALE DI BUDGET DEL PUBBLICO.

Per offrire un prodotto prezioso sul tuo blog, devi risolvere un punto dolente per il tuo pubblico. Questo è ovvio.

Come blogger, dovresti comprendere a fondo le sfide del tuo pubblico in modo da poter offrire la soluzione più richiesta.
Dai un’occhiata.

Inizia guardando le nicchie in cui sei un membro del pubblico di destinazione.
In questo modo, la tua esperienza nel dominio traspare più velocemente.

Ma non pensare che dopo essere arrivato così lontano, dovresti aprire un elenco generico di 100 nicchie e restringerlo in quel modo. Acquerelli? Popcorn? Viaggio? Buona fortuna!

Qual è il fattore n. 1 più importante nella scelta della nicchia del tuo blog?

Quanto è disposto a spendere il tuo pubblico.

È così semplice.

Analizziamolo.

Quindi, in questo esempio, supponiamo che tu abbia intenzione di avviare un blog nella nicchia del design per la casa.

Gli argomenti del tuo blog possono attirare lettori diversi.
I visitatori potrebbero includere designer di interni professionali, studenti universitari di design e persino mamme casalinghe che desiderano l’ispirazione più recente per l’arredamento della casa.

Per monetizzare questa nicchia, devi creare un nuovo blog e spostare i tuoi lettori nella canalizzazione di vendita :

Innanzitutto, creeresti contenuti per attirare un pubblico
Quindi creeresti un “omaggio” di design per la casa per ottenere opt-in e-mail.
Successivamente, è possibile utilizzare il marketing di affiliazione per promuovere marchi di arredamento per la casa.
Infine, offriresti ai tuoi abbonati e-mail un corso online da €300 (con una garanzia di rimborso) circa 10 consigli di interior design per la casa perfetta.
Niente di sbagliato in questo approccio: tende a essere quello che fanno la maggior parte dei blogger e può guadagnare un reddito passivo dopo un paio d’anni di costruzione del suo pubblico.

Ma è un pubblico redditizio?
Mamme casalinghe, studenti universitari e alcuni professionisti con uno stipendio medio?

Ecco il segreto

Modificando una sola parola nella tua nicchia, puoi aumentare il potenziale di reddito del tuo blog di 200 volte.

Tutto quello che fai è cambiare il “design per la casa” in “design al dettaglio”.

Lasciami spiegare.

Aggiungendo un componente B2B, hai appena spostato il tuo pubblico dalle persone alle imprese e aumentato il potenziale di reddito del tuo blog di 200 volte.

Pensala in questo modo.
Se vendi a grandi aziende anziché a privati, guadagni di più per due motivi.
Il primo motivo è che hanno più fondi disponibili.
Secondo, non sta scucendo soldi di tasca propria.

La cosa bella di questo approccio è che il lancio del tuo blog, la strategia dei contenuti ed il funnel di vendita sono quasi gli stessi sia per le nicchie B2C di “design per la casa” che per il “design per la vendita al dettaglio” B2B.

Ecco la figata: mentre la monetizzazione B2C “home design” si è fermata a un corso di €300, la nicchia B2B del “design al dettaglio” non si ferma qui.

Dopo aver creato il tuo marchio professionale, diventi noto come esperto di design B2B.
Questa influenza consente al tuo prezzo di passare da una commissione di affiliazione di €20 o un corso di €300 a un servizio di consulenza ricorrente di €5.000 al mese.

Comprendere i punti deboli del pubblico non è sufficiente.

Per 200 volte il tuo potenziale di guadagno, il tuo pubblico deve trovarsi in una nicchia B2B redditizia e pagare una base mensile ricorrente.

Ricapitolando, quando si sceglie la propria nicchia, piuttosto che preoccuparsi delle proprie passioni e ottenere migliaia di visitatori del sito passivi e di basso valore, concentrarsi sulla chiusura di 2-3 clienti di alto valore.

Leggi Anche  Come costruire un sito Web di affiliazione redditizio utilizzando WordPress

Con questo approccio, spero che tu stia iniziando a capire perché credo davvero che puoi guadagnare €10.000 / mese in 90 giorni con un nuovo blog.

2. USA LA TUA LEVA PROFESSIONALE PER SCEGLIERE LA NICCHIA DEL TUO BLOG.

Dopo aver scoperto un pubblico redditizio per fornirgli valore, il passo successivo è scoprire i vantaggi strategici che potresti avere sugli altri.

Chiedilo a te stesso:

Qual è il mio attuale livello di esperienza professionale?
Quali connessioni ho nel mio settore?
Posso sfruttare questa esperienza in un blog redditizio?
Se potessi proporre un sito Web al mondo per contribuire con un guest post, chi mi prenderebbe sul serio dall’inizio?
Per creare un blog di grande successo, devi prima creare influenza.
E per creare autorevolezza, devi uscire dalla tua zona di comfort e sfruttare le tue connessioni, l’esperienza professionale e tutto ciò che hai a disposizione come mai prima d’ora.

Ti esibirai anche molto per fare nuove connessioni.

La divulgazione include la costruzione di relazioni in modo da poter pubblicare post su siti autorevoli nella tua nicchia.
Questi post ti consentono di ottenere backlink pertinenti e ad alta autorità di dominio (DA) per SEO, che è ancora uno dei modi migliori per salire nelle classifiche di ricerca di Google.
E secondo le recenti statistiche Internet di Broadband Search del 2019 , Google elabora 3,5 miliardi di ricerche al giorno – o oltre 40.000 al secondo.
C’è molto traffico da “afferrare”!

E quando hai appena iniziato, potresti non avere molte connessioni o contenuti pubblicati online.
Potresti dire: “Perché qualcuno dovrebbe avere fiducia nel mio blog?”

Sfruttare il tuo background aiuta enormemente.

Ad esempio, se sei un fotografo, potresti avere una base di clienti, contatti di gruppi di incontro locali e persino conoscere influencers della fotografia che hai incontrato in passato.
Se puoi sfruttare questi contatti in futuro, puoi accelerare la crescita del tuo blog.

3. LA TUA NICCHIA HA BISOGNO DELLA DOMANDA DEL MERCATO.

Prima di iniziare, devi fare alcune ricerche e vedere se le persone cercano i tuoi argomenti e sono disposte a pagare le tue soluzioni.

Una volta che hai compreso la tua leva finanziaria e le tue passioni, scegli la nicchia prescelta e trova le prime 10 parole chiave da scegliere.

Successivamente, utilizza uno strumento di ricerca per parole chiave come il Google Keyword Planner gratuito o uno strumento SEO migliore come Ahrefs e inserisci le tue parole chiave.
Se le tue prime 5 parole chiave hanno volumi di ricerca di almeno 5.000, questo dimostra che c’è interesse per questi argomenti.

Ecco un esempio della mia parola chiave target in questo post del blog:

Ahrefs “Come guadagnare denaro” (Parola chiave blog)
Successivamente, osserva il punteggio di difficoltà della parola chiave (un numero compreso tra 0 e 100 su quanto sarà difficile classificare la parola chiave).
Se le tue parole chiave hanno punteggi di difficoltà di 0,8 o superiori, la concorrenza potrebbe essere troppo feroce per farti avere un impatto.
Cerca le parole chiave target con oltre 5.000 ricerche mensili e con un punteggio di difficoltà 0,4 in modo da poter potenzialmente ottenere più traffico con meno concorrenza.

Un altro modo per visualizzare la concorrenza è utilizzare uno strumento SEO come Ahrefs per visualizzare i dati della pagina dei risultati dei motori di ricerca (SERP).
In particolare, cercare l’autorevolezza di dominio (DA) dei risultati della prima pagina e la cronologia delle posizioni SERP.

Se i primi 10 risultati hanno tutti un DA superiore a 65, il tuo nuovo blog con un DA di 0 non entrerà nella prima pagina, quindi non riceverà traffico.
Tuttavia, se vedi un sito Web con un DA inferiore a 30 nella prima pagina, puoi passarli con contenuti migliori.
Se la cronologia delle posizioni della SERP non è cambiata negli ultimi sei mesi, la competizione potrebbe essere troppo feroce.

Per ricapitolare, quando effettui ricerche sulla domanda del mercato del tuo blog, cerca gli argomenti che contengono parole chiave con:

Oltre 5.000 ricerche mensili
Un punteggio di difficoltà della parola chiave inferiore a 0,4
La prima pagina di Google ha almeno un sito con un DA sotto i 30 anni
Una cronologia delle posizioni SERP che è stata modificata di recente.

Per riassumere, concentrati meno sulla scrittura e più sulla ricerca di parole chiave.
Scegli la tua nicchia in base al potenziale di budget del pubblico, alla leva professionale e alla domanda del mercato.

Trova un pubblico di cui fai parte e comprendi personalmente le loro sfide.
Aumenta il livello del pubblico per assicurarti che ci sia un componente B2B a 200 volte il tuo potenziale di entrate.
Sfrutta la tua rete, l’esperienza di lavoro e tutto il resto a tua disposizione.
E assicurati che la tua nicchia abbia una domanda di mercato.

Perché alla fine la passione non crea denaro: è il denaro a creare passione.

RIDIMENSIONA LA TUA CREAZIONE DI CONTENUTI E SMETTI DI SCRIVERE COSÌ TANTO.

E se ti dicessi che i primi 90 giorni del tuo blog non hanno nulla a che fare con il tuo blog e non scriverai una sola parola?

Che cosa succede se il segreto per ridimensionare e fare soldi con i blog non include i blog?

Cosa succede se tutto ciò che viene insegnato sulla crescita di un nuovo blog ha limitato la tua crescita?

Ricorda: sei un imprenditore, non solo un blogger.

Dai giorni 0 a 90, non dovrai scrivere una sola parola.
Non darò lo stesso consiglio vecchio e obsoleto.
In questo post mi rifiuto di parlare di come scrivere delle tue passioni, seguire un calendario editoriale, abitudini di scrittura, coerenza nella scrittura (o qualsiasi cosa sulla scrittura per quella materia).

Invece, ridimensioneremo il tuo blog come una startup e creeremo più rapidamente credibilità nella tua nicchia.

Esistono cinque componenti principali per questo processo:

Outreach
Guest Post
Esternalizzare
Condividere
Ripeti tutto all’infinito

Utilizzando questo sistema per i primi sei mesi dopo il lancio, uno dei miei blog ha ricevuto oltre 3.000 backlink da oltre 500 domini, un aumento di +66 Domain Rating (DR) e un miglioramento del ranking Ahrefs da 38.000.000 a meno di 150.000.
Ancora più importante, un aumento sostanziale del traffico organico:

Organic Traffic 44k
Poi ho incontrato 125.000 visitatori organici mensili qualche mese dopo e ho iniziato a guadagnare €15.000 al mese :
Se sei un blogger che vuole concentrarsi su scrittura, coerenza, passione e abitudini, puoi smettere di leggere qui.

Ma se sei una delle persone che la pensano allo stesso modo sul far crescere il tuo blog come un CEO (e non un blogger per hobby), iniziamo a monetizzare.

1. LE RELAZIONI SONO LA TUA BASE.

Prima di iniziare a costruire relazioni con altri blogger e influencer nella tua nicchia, devi capire un tema centrale.
Devi fornire valore agli altri.
Non entrare nel processo di costruzione di una relazione solo pensando a cosa otterrai dall’accordo.
Innanzitutto, devi concentrarti sui benefici che darai agli altri.

Chiediti: quale valore stai fornendo nella relazione?


Potresti fornire contenuti perché la tua esperienza corrisponde agli interessi del loro pubblico?
Il loro blog ha attualmente bisogno di contenuti per riempire il loro calendario editoriale?
Puoi sfruttare la creazione di link per loro negli altri guest post che stai scrivendo?
C’è un argomento che conosci bene che non esiste sul loro blog?
Il primo passo nel lancio è capire il tuo valore e cosa puoi fare per aiutarti.
Queste informazioni saranno fondamentali nella tua strategia iniziale di divulgazione della posta elettronica.

Innanzitutto, crea un elenco mirato di siti.

Una volta compreso il valore che puoi fornire, è tempo di iniziare a creare l’elenco di divulgazione del tuo blog.
Questo elenco dovrebbe essere un semplice foglio di calcolo con cinque colonne: sito Web, nome, indirizzo e-mail, stato, ecc.

Per iniziare a popolare il tuo foglio di calcolo, cerca i visitatori del sito mensile del dominio target e la Domain Authority (DA) collegando il loro URL a uno strumento SEO come Ahrefs .
Obiettivo per blog con un’autorità di dominio di 50+.
Ti anticipo che all’inizio riceverai tanti “Mi dispiace ma non mi interessa” ma come nella vendita, per “vendere” conta il numero di persone che contatti, il numero di potenziali blog che contatti è strettamente proporzionale alla percentuale di risposte che riceverai.

Ricorda, maggiore è il DA, maggiore è il potenziale di partnership e maggiore sarà l’impatto SEO che riceverai dalla relazione. Per risparmiare tempo durante la ricerca, trova un articolo come questo con i migliori blog e siti Web che accettano post degli ospiti nel 2020 , con i punteggi dell’autorevolezza di dominio.

Dopo aver ridotto l’elenco dei blog in base ai criteri sopra è tempo di trovare la persona giusta da contattare.

Innanzitutto, io parto sempre da LinkedIn.
Inizia filtrando i risultati della tua ricerca in base alla pagina dell’azienda del blog, quindi all’interno dell’azienda, cerca persone usando termini come: “Content Manager”, “SEO Manager”, “Editor” o semplicemente “Content”.

Leggi Anche  Slice the Pie: fare soldi recensendo canzoni di artisti emergenti

Dopo aver trovato 2-3 potenziali contatti, connettiti con loro su LinkedIn.
Le connessioni LinkedIn di 2 ° grado sono migliori di quelle di 3 ° – e se hai un contatto reciproco, anche meglio.
Non passare troppo tempo sul tuo messaggio di connessione, spesso il tuo testo viene “seppellito” o viene visualizzato come spam.

Dopo aver contattato LinkedIn, utilizzare uno strumento di posta elettronica come Hunter.io per eseguire la scansione del blog alla ricerca di indirizzi e-mail.
Anche se non riesci a trovare l’indirizzo e-mail esatto del contatto, Hunter.io mostra la tua struttura e-mail, ad esempio nome@blog.com o nome.lastname@blog.com .
Aggiungi queste informazioni di contatto nel tuo foglio di calcolo.

2. INIZIA LE RELAZIONI E LANCIA I GUEST POST ALLO STESSO TEMPO.


Le preziose relazioni di blog forniscono contenuti e collegamenti.
Una volta che hai un elenco di 50-100 potenziali contatti e hai contattato LinkedIn, è tempo di iniziare la tua attività di e-mail.

Puoi ridimensionare la tua strategia di guest blogging utilizzando un modello di posta elettronica per avviare la relazione e allo stesso tempo chiedere di pubblicare i messaggi.

Ecco un modello di esempio che ho usato (ti permetto di copiarlo e farlo tuo, sarebbe un onore!):

“Ehi (nome),
Mi chiamo Andrea Tamburelli e sono (Title) su (Blog).
Mi sto avvicinando perché amo (Target Blog) e sono interessato a collaborare ai contenuti con te.

Ero curioso di
sapere se:
1) Ti piacerebbe partecipare al link building. Scrivo (XX) post ospiti al mese e sarei felice di collegarmi al tuo sito nei miei contenuti.
2) Acconsenti ai post degli ospiti sul tuo blog.

Mi piacerebbe contribuire al tuo blog (fantastico? Informativo? Utile?) E posso presentare alcune idee tematiche che penso piaceranno al tuo pubblico.
Ecco alcuni esempi recenti da me:
(URL campione 1)
(URL campione 2)
(URL campione 3)

Per favore fatemi sapere se siete interessati e non vedo l’ora di rispondervi presto!

Grazie,

Andrea”

Questo è tutto.

Utilizzando un modello di posta elettronica per guest post e sapendo come avviare un messaggio di posta elettronica , risparmi tempo e ridimensioni il processo avviando una relazione e lanciando contemporaneamente un guest post.

Una volta che il tuo contatto risponde alla tua e-mail e dice che sono interessati a unguest post, devi presentare l’argomento perfetto.

Esistono quattro criteri principali per la presentazione dell’argomento guest blogging perfetto:

I tuoi contenuti non esistono ancora sul loro sito.
Quando hai un’idea, vai su Google e cerca “site: blog.com topic” per scansionare il loro blog per verificare se esiste già.
Il tuo argomento e le parole chiave target hanno valore SEO.
Torna su Ahrefs e inserisci l’URL del blog.
Visualizza le parole chiave organiche che generano più traffico per vedere se riesci a trovare lacune nei loro contenuti che puoi colmare.
L’argomento corrisponde alla tua esperienza.
Dovresti essere in grado di scrivere in modo intelligente sull’argomento e utilizzare il blog degli ospiti per creare maggiore influenza nella tua nicchia.
L’argomento corrisponde agli interessi del pubblico.
Controlla le loro linee guida editoriali, guarda come scrivono i loro post sul blog e cerca di abbinare lo stile del loro blog.
Una volta che l’argomento è stato accettato, puoi passare al cuore della tua strategia di blog degli ospiti.

3. L’IMPORTANZA DEL GUEST BLOGGING.

Nel gennaio 2019, ho condotto un esperimento di Guest blogging .
Il mio obiettivo era quello di contribuire con il maggior numero possibile di guest post entro 15 giorni per misurarne l’impatto sulle metriche e sul traffico SEO del mio sito.

Ecco i risultati dopo 15 giorni:

Otto guest post pubblicati su siti Web con DA di 81, 73, 60, 66, 71, 61, 94 e 84
32 nuovi domini di riferimento
247 nuovi backlink
268 nuove parole chiave organiche classificate tra le prime 100
Aumento del 372% del traffico organico
+12 a Ahrefs Domain Authority
Il grado di Alexa è migliorato di 600.000
I risultati sono stati chiari: la pubblicazione dei guest su siti DA elevati ha ancora un forte impatto sulla SEO di un nuovo blog.
Con il 65% dei marketer che afferma che la costruzione di link è la tattica SEO più difficile da padroneggiare, può anche essere la più gratificante.

Ecco perché raccomando di lanciare un blog con 5 “post pilastro”: articoli ottimizzati per SEO di lunga durata creati per i collegamenti in entrata.
Aggiungi statistiche, infografiche e case study per semplificare il collegamento.

Anche se il mio blog invecchia, ho ancora l’obiettivo di contribuire con almeno 3-5 guest post per tutti i post che scrivo per il mio blog.
Quando impari per la prima volta a fare soldi con il blog, concentrati di più sugli affari e meno sulla scrittura.

Aggiornamento gennaio 2020: Nel 2019 ho pubblicato 82 guest post, aumentato il mio Domain Rating a 73 e ora ricevo oltre 250.000 visitatori / mese su uno dei miei blog.

3. COME MONETIZZARE IL TUO BLOG NEL MODO GIUSTO.

Ci sono molte opzioni quando si tratta di fare soldi blog – marketing di affiliazione, pubblicità, corsi online, coaching individuale, consulenza, messaggi sponsorizzati, vendita di prodotti fisici, ecc.
Alcuni di questi flussi di reddito richiedono più traffico di altri .

Ecco perché è essenziale pianificare la tua futura strategia di guadagno con le giuste forme di monetizzazione nei punti giusti del ciclo di vita del tuo blog.

PIANIFICA IL TUO BLOG FUTURO CRONOLOGIA DELLA MONETIZZAZIONE

Ad esempio, se hai appena creato un nuovo blog di viaggio, non ha senso pubblicare annunci in tutto il tuo sito.
Queste tattiche richiedono centinaia di migliaia di visitatori mensili per fare buoni soldi.

Allo stesso modo, non dovresti iniziare il marketing di affiliazione e stipare un sacco di link ovunque all’inizio.
La generazione di entrate per il marketing di affiliazione può anche richiedere a migliaia di visitatori di effettuare una singola vendita.
In questo blog stesso io aggiungo link di affiliazione Amazon che non mi portano grossisimi guadagni, tuttavia lo faccio perchè questo blog personale non sia solo una mera passività.

Sì, alla fine puoi ottenere un posto in cui stai generando “reddito passivo” con marketing di affiliazione, corsi, entrate pubblicitarie e prodotti digitali, ma ciò può richiedere anni.

E se vuoi iniziare a guadagnare dal tuo blog per lasciare il tuo lavoro in 3 mesi?

Le buone notizie?

La forma più redditizia di monetizzazione del blog può essere utilizzata dal primo giorno e non richiede molto traffico.

La cronologia perfetta per la monetizzazione del tuo blog si concentrerà sulla massimizzazione delle entrate in ogni fase della crescita del tuo blog.

Esistono quattro aree di interesse distinte:

1-90 giorni: consulenza di fascia alta (0-1.000 visitatori mensili del sito)
90-180 giorni: marketing di affiliazione (1.000-2.500 visitatori mensili del sito)
180-365 giorni: il tuo primo corso online (oltre 5.000 visitatori mensili del sito)
365 giorni e oltre: iscrizione al corso (oltre 10.000 visitatori mensili del sito)
Può sembrare controintuitivo iniziare con la consulenza se sei un blog nuovo di zecca senza molto traffico.
Tuttavia, poiché stai costruendo relazioni e trattando il tuo blog come un’azienda, puoi ottenere clienti di fascia alta sin dal primo giorno.

Questo post si concentrerà innanzitutto sui giorni 1-90 e su come perfezionare la tua canalizzazione di vendita di fascia alta per fare soldi sul blog fin dall’inizio.

4. PADRONEGGIA IL FUNNEL VENDITA DEL TUO BLOG

La tua canalizzazione di vendita sarà composta da 5 aree principali che conducono gli utenti lungo il percorso verso il tuo obiettivo finale di un’offerta di consulenza di fascia alta da €2.000 in su.
Man mano che aumenti il ​​traffico, puoi concentrarti su offerte a basso costo come corsi online, prodotti di affiliazione, post sponsorizzati e download digitali.
Tuttavia, il modo più redditizio per monetizzare un nuovo blog è con un’offerta costosa fin dall’inizio.

È un semplice atto di bilanciamento delle entrate man mano che aumenti il ​​tuo traffico.
Più nuovo è il tuo blog e minore è il traffico che hai, più alto sarà il tuo prezzo per compensare:

Traffico ridotto x Prezzo elevato = Traffico elevato x Prezzo basso.

Ecco i cinque passaggi per ottenere potenziali clienti nella tua canalizzazione di vendita:

Un utente legge i contenuti del tuo blog di alta qualità relativi alla tua offerta di fascia alta
Hanno optato per la tua lista e-mail per un’offerta “omaggio” di una pagina
(Facoltativo) aggiungi un’offerta più economica intorno a €50-200 per creare fiducia (la aggiungeremo in futuro)
La tua serie di e-mail di benvenuto automatizzata racconta una storia e li porta lungo un percorso per fissare un incontro con te
Infine, i tuoi clienti B2B ideali organizzano un incontro con te e pagano la tua offerta di consulenza di alto livello

Per un blog nuovo di zecca, tutto ciò di cui hai bisogno sono i tuoi primi cinque post di blog, un “omaggio gratuito” di una landing page 8puoi crearla anche con WordPress grazie a dei plugin all’interno del blog stesso), una piattaforma e un elenco di e-mail e una pagina di consulenza (ed una thank you page).

Leggi Anche  Guadagnare con il blog: quanto tempo ci vuole?

Lo ripeterò all’infinito: sei un imprenditore, non un blogger.

Pensa a tutti quei siti web di attività commerciali locali che sembrano direttamente dal 1996 – meccanici, servizi finanziari, siti immobiliari, ecc.
Potrebbero essere fortunati a ricevere qualche centinaio di visite / mese.
Ma il loro sito web sta generando entrate perché stanno soddisfacendo un’esigenza nel mercato e fornendo una soluzione con servizi di fascia alta.

Il tuo blog deve avere un servizio che soddisfi un’esigenza del mercato fin dal primo giorno.

L’obiettivo iniziale del tuo nuovo blog non è quello di scrivere un sacco di post sul blog che nessuno troverà.
Concentrati invece sull’avere solo cinque pilastri di alta qualità, una pagina di consulenza e una canalizzazione di vendita composta.
Il tuo raggio d’azione farà il resto.

5. PADRONEGGIA LA TUA OFFERTA DI CONSULENZA DI FASCIA ALTA


Come abbiamo discusso, quando si sceglie la propria nicchia, è necessario disporre di una canalizzazione di vendita composta con l’obiettivo finale di convertire €2.000 in su di vendite in clienti aziendali.

Fin dal primo giorno, il tuo obiettivo di fare soldi con il blog dovrebbe essere indirizzare il traffico verso la tua pagina di consulenza.
Questa pagina deve trovarsi nella tua navigazione di livello superiore e includere la ricerca di parole chiave in base ai termini che i tuoi clienti aziendali di fascia alta digitano su Google.

Assicurati che la pagina abbia una tua immagine professionale e dei semplici modi per contattarti.

La pagina iniziale, la pagina Inizia qui, la pagina Informazioni e i post del blog devono essere collegati strategicamente alla pagina di consulenza.
Inoltre, quando contribuisci ai post degli ospiti, devi aggiungere un link a questa pagina nella biografia dell’autore ospite. Ecco come appare il mio:

Andrea Tamburelli è un consulente di marketing di contenuti e blogger. Scrive su come blog come esperto di marketing su andreatamburelli.it .

6. USA LA FORMULA E-MAIL MAGICA

Quando crei la tua canalizzazione di vendita, devi utilizzare il software di email marketing associato a uno strumento di opt-in di posta elettronica in loco per generare il maggior numero di abbonati di posta elettronica.

Qual è la formula magica?

ConvertKit + OptinMonster

ConvertKit è il miglior strumento di email marketing per i blogger.

È ottimo per alcuni motivi principali:

È possibile creare sequenze di posta elettronica avanzate basate su diverse azioni del sito per personalizzare le canalizzazioni.

Nota: il 59% dei clienti afferma che la personalizzazione influenza la propria decisione di acquisto
Successivamente, puoi creare campagne di gocciolamento e collegare sequenze insieme in base alle azioni all’interno delle e-mail.
Infine, è perfetto per i blogger perché le loro e-mail di testo sembrano professionali e non presenta un marchio fastidioso come MailChimp e altre piattaforme.

ConvertKit Automation

Ricorda che semplici e-mail di testo genereranno la maggior parte delle entrate per il tuo blog.
Non preoccuparti delle fantasiose funzionalità di design, dell’aggiunta del tuo logo o di un mucchio di immagini.

Pensaci. Se un professionista delle vendite stesse cercando di chiudere un affare da €2.000, che tipo di email avrebbe inviato? Sarebbe un’e-mail di testo basata su una relazione originale, sana, non un’e-mail di marketing impersonale e ricca di immagini.

All’unisono con la piattaforma e-mail, OptinMonster è il miglior strumento di opt-in e-mail disponibile.
È un plug-in di WordPress che puoi facilmente integrare con il tuo blog (e ConvertKit) per generare più abbonati e-mail.

Con OptinMonster , crei diversi tipi di opt-in, inclusi pop-up con intento di uscita, opt-in nella barra laterale e persino moduli nei post del tuo blog.
Ho un pop-up con intento di uscita, un opt-in nella barra laterale, uno su pagine specifiche e uno alla fine dei post del blog.

Campagna OptinMonster

Con questi tipi di opt-in e-mail sul tuo blog, stai massimizzando il numero di potenziali visitatori che entrano nella tua canalizzazione e-mail e convertono i tuoi visitatori in clienti .

QUANTI SOLDI PUOI FARE SUL BLOG?

I blogger stanno facendo soldi in tutti i modi.
I blogger di successo possono guadagnare oltre 7 cifre / anno, mentre altri blogger potrebbero non generare alcun reddito.
Un obiettivo che molti blogger ti dicono di sparare è di €2.000 al mese in entrate ricorrenti entro un anno.
Tuttavia, con le mie strategie di monetizzazione riportate di seguito, ho realizzato €5k di entrate ricorrenti mensili nei primi 90 giorni.

Quindi iniziamo a monetizzare il tuo blog.

Hai scelto la nicchia del tuo blog, esternalizzato i tuoi contenuti e pianificato la cronologia della monetizzazione del tuo blog. È tempo di sapere quanti soldi puoi guadagnare sul blog in 90 giorni.

Prima di affrontare questo piano, avrai bisogno di:

Un blog WordPress: assicurati di iniziare un provider che supporti bene il CMS, come OVH o Bluehost.
Post su blog a cinque pilastri che desideri promuovere.
Tutte le pagine Web sono complete: Pagina Informazioni, Pagina Inizia qui, Pagina Contatti, Pagina Consulenza, Pagina Risorse, Pagina Opt-In e-mail, ecc.
Software di email marketing impostato con opt-in nella barra laterale, nei post di blog e all’intenzione di uscita.
Una canalizzazione di vendita e-mail attiva con una serie di e-mail di benvenuto – utilizzando ConvertKit e OptinMonster .
Uno scrittore di content markeitng o un libero professionista pronto a fornire assistenza nella pipeline di post degli ospiti.
Una volta che hai coperto e lanciato il tuo blog, il tuo piano di monetizzazione del blog di 90 giorni può iniziare.

Noterai che questo piano per fare soldi sul blog consiste in una diffusione quasi del 100%.

Poiché hai pubblicato i tuoi contenuti originali, la canalizzazione di vendita e i post sul blog, massimizzi l’impatto costruendo relazioni e ottenendo backlink.

I principali obiettivi di sensibilizzazione includono le relazioni degli influencer, la tua rete professionale, i tuoi clienti di fascia alta e le community di blog.

È tempo di ridimensionare il tuo blog come una startup in 90 giorni.

Guadagniamo dei veri blog commerciali che ti cambieranno la vita.

Settimana 1

Obiettivi: iniziare la divulgazione di influencer, ottenere l’approvazione di cinque argomenti di guest post, ottenere connessioni professionali di secondo livello, entrare a far parte delle community su una piattaforma di blog.

tattiche:

Rapporti di influenza
Crea l’elenco di fogli di calcolo con 100 siti DA elevati con cui vuoi collaborare
Trova le informazioni di contatto e gli indirizzi e-mail dei contatti corretti
Inizia la divulgazione di LinkedIn con il modello
Inizia la diffusione dell’e-mail con il modello
Ottieni l’approvazione di cinque argomenti di guest post
Chiedi a un team di contenuti di iniziare a scrivere e aggiungere i tuoi link / link influencer di destinazione
Rete professionale
Ottieni un elenco di contatti di secondo livello nella tua nicchia dalla tua rete
Contattateli, parlate del vostro blog e scoprite come è possibile fornire loro un valore
Personaggi di clienti B2B di fascia alta
Crea un elenco di 50 clienti B2B ideali per i tuoi servizi di consulenza di alto livello
Unisciti alle community di blog
Unisciti alle community su piattaforme di blog, Facebook, LinkedIn, incontri locali

Settimane 2-3

Obiettivi: pubblicare i primi due guest post, ottenere l’approvazione per contribuire con altri cinque guest post, raggiungere i clienti B2B di fascia alta.

tattiche:

Rapporti di influenza
Ricevi i primi due guest post pubblicati a tuo nome
Continua la divulgazione e fatti accettare per contribuire con altri cinque guest post
Rivolgiti per colpire gli influencer a cui sei collegato nei tuoi due post pubblicati
Rete professionale
Incontra i contatti di secondo livello a cui sei stato introdotto, scopri come puoi fornire valore
Personaggi di clienti B2B di fascia alta
Rivolgiti a un elenco di 50 clienti B2B ideali per chiedere informazioni sui punti di lavoro e di sofferenza
Comunità di blog
Raggiungi la tua nicchia, presentati e scopri come puoi fornire valore

Settimana 4


Obiettivi: raggiungere i clienti B2B di fascia alta, ottenere altri due guest post pubblicati, iniziare la rete di collegamenti.

tattiche:

Rapporti di influenza
Ricevi altri due guest post pubblicati (4 pubblicati, 6 in corso)
Condividi post sui social media e con la rete
Rivolgiti agli influenzatori a cui ti sei collegato nei post degli ospiti
Sfrutta le relazioni degli influencer attuali per creare una rete di costruzione di collegamenti
Personaggi di clienti B2B di fascia alta
Segui l’elenco e offri di organizzare una riunione
Incontra e pratica quattro incontri di vendita con i tuoi clienti B2B di fascia alta
Promemoria: questo post sul blog copre le prime quattro settimane per aiutarti a fare soldi sul blog.

CONCLUSIONE

Per ricapitolare come voglio che tu pensi a come fare soldi blog, guardalo in questo modo:

Per guadagnare €10.000 in entrate ricorrenti mensili dal tuo blog, devi o:

A. Vendi 200 prodotti di marketing di affiliazione a €50 per vendita ogni mese .
Oppure B. Chiudere 3-4 offerte di consulenza di fascia alta.
Quale è più facile?
L’opzione di marketing di affiliazione può richiedere 25.000-50.000 + visitatori del sito mensili;
l’opzione di consulenza richiede solo un po ‘di esperienza e un imbuto di vendita.