Tempo di Lettura stimato: 4 minuti

Premetto che non sono uno Youtuber e di video (nonstante mi piacerebbe riuscire a farne molti) ne ho fatti molto pochi e solo inerenti alla mia professione ed ai servizi che offro, tuttavia dopo Camtasia non sono mai riuscito a trovare un’alternativa all’altezza del software della Techsmith che potesse permettermi tutte le funzionalità che Camtasia offre….e ne ho provati a decine, ho seguito liste di alternative kilometriche…fino a che non mi sono imbattuto in OBS…adesso non lo disinstallo più!!

Open Broadcaster Software, più comunemente noto come OBS, è un programma di streaming e registrazione video.
È gratuito, open source e completamente multipiattaforma: Mac, Windows e Linux.
Se combinato con un solido software di editing audio e video, è uno strumento di produzione video screencast molto potente e flessibile.

La mia esperienza con OBS è stata che, una volta installato, è incredibile, ma può essere un po’ conosciuto approfonditamente per estrapolarne tutte le funzionalità.
Ho scoperto che alcune combinazioni di impostazioni avevano maggiori probabilità di causare problemi di stabilità, mentre altre erano solide.
Anche il video deve avere un bell’aspetto: le impostazioni dovrebbero creare un buon equilibrio tra qualità del video e dimensione del file. Le impostazioni di output e video a cui sono arrivato, che tratteremo di seguito, sono per la creazione di video stabili, di qualità e di dimensioni ridotte.

Come iniziare
La prima cosa che dovrai iniziare con OBS se prevedi di eseguire lo streaming live è un computer in grado di gestire lo streaming in primo luogo perché un computer più vecchio potrebbe non gestire questa attività facilmente e causare arresti anomali o errori di flusso.

Leggi Anche  Ecco l'attrezzatura che ti serve per aprire un canale Youtube di qualità

Scarica OBS qui per provarlo. Compatibile con Windows, macOS e Linux.

Hai bisogno di un computer solido per farlo perché insieme a qualunque cosa tu stia trasmettendo in streaming il tuo computer sarà anche catturare, renderizzare e caricare video e dati contemporaneamente.

Il prossimo è la piattaforma di streaming. OBS può trasmettere in streaming su molte piattaforme diverse come Twitch, Youtube, Instagram e Facebook, ma poiché è principalmente utilizzato per lo streaming di Twitch, questo è ciò su cui questa guida sarà orientata.

Impostazioni
La prima cosa da fare quando si immettono le impostazioni in OBS è passare alla scheda Stream nel menu delle impostazioni.
Da qui si desidera selezionare il servizio di streaming preferito.
Per questo, selezioneremo Twitch e inseriremo la tua chiave di flusso che puoi trovare nella dashboard della tua pagina Twitch.

Da lì vai alla scheda del canale e il tuo stream stream verrà visualizzato nascosto in alto. Copia i personaggi da lì e incollali in OBS dove appropriato. Di seguito è riportato un video su come trovare la chiave di streaming di Twitch.

Per iniziare, apri il pannello delle impostazioni facendo clic sul pulsante Impostazioni in basso a destra dell’interfaccia:

1. Impostazioni di acquisizione video ottimali
Vai alla sezione Video delle impostazioni. Qui è possibile impostare le dimensioni di acquisizione , dimensioni di output , downscaling e frame rate ( FPS ).

L’ impostazione della risoluzione di base determina l’area, in pixel, che si desidera acquisire dallo schermo.
Può essere la dimensione intera dello schermo o una porzione più piccola di esso.
Si noti che se non si visualizzano le dimensioni desiderate nell’elenco a discesa qui è possibile digitare manualmente le dimensioni dei pixel preferite con il formato <width>x<height>, ad es 1280×720.

Leggi Anche  16+ Tools gratuiti (e premium) per far crescere il tuo canale Youtube 2020

La risoluzione di output (in scala) impostazione della risoluzione di determina la risoluzione del video registrato.
Può essere uguale all’impostazione della risoluzione di base o inferiore.
Se lo si imposta su un valore inferiore, OBS ridimensionerà la tua acquisizione al volo, consentendoti di catturare uno schermo “full HD” 1080p (1920 pixel per 1080 pixel) e di inviarlo a 720p (1280×720), ad esempio.

Se decidi di effettuare il downscaling, dovrai fare attenzione a quale filtro di downscale utilizzi.
Per la produzione di video registrati è meglio scegliere Lanzos, poiché questo ti darà la migliore qualità.
Le altre opzioni sono più adatte allo streaming live.

Infine, dovrai impostare il tuo FPS o frame al secondo.
Assicurati che corrisponda al framerate in cui vuoi modificare e produrre il tuo video finale.
In genere utilizzo 30 fps (30 fotogrammi al secondo sono in genere sufficienti per la maggior parte delle esigenze).

2. Impostazioni di uscita video ottimali
Le impostazioni di output sono dove si determina con quale tipo di file video si finisce.
Per impostazione predefinita, le impostazioni di output saranno in modalità Semplice e assomigliano a questo:

Quando si utilizza MP4 come formato di registrazione, è possibile che venga visualizzato un avviso relativo alle registrazioni non recuperabili in caso di interruzione dell’alimentazione e simili.
In genere utilizzo MP4 e non ho riscontrato alcun problema, ma dovrai decidere se questo è un problema per te e se preferisci un altro formato video come MOV o MKV.

Nota, sebbene sia possibile cambiare il Formato di registrazione su Personalizzato e impostare tutte le proprietà del tuo video nella scheda Registrazione , ho scoperto che questo è soggetto a errori.
Invece, anche se non siamo streaming live, impostiamo Encoder su (Usa codificatore stream) e impostiamo le proprietà dell’uscita video nella scheda Streaming . Ho scoperto che questo è il metodo più affidabile.

Leggi Anche  10 suggerimenti per favorire il successo dell'affiliate marketing per il tuo negozio di e-commerce

3. Impostazioni di streaming video ottimali per la registrazione dello schermo
Ora passa alla scheda Streaming e apporta tre modifiche: modifica il bitrate a 12000 , l’ utilizzo della CPU su ultraveloce e assicurati che l’ encoder x264 sia selezionato (se non lo è già).

Tutto il resto può essere lasciato di default. Nella mia esperienza, questa configurazione offre una buona qualità di registrazione e stabilità.

Prossimamente in arrivo
Ora abbiamo OBS installato con tutte le impostazioni corrette per la registrazione dello schermo. OBS ricorderà queste impostazioni, quindi potrebbe essere necessario modificarle se i progetti successivi presentano requisiti diversi.