Tempo di Lettura stimato: 7 minuti

Le landing page sono una parte importante di qualsiasi sforzo di marketing digitale.
Le pagine di destinazione sono la tua arma segreta, generando 
un milione di nuovi contatti !
OK, forse è un po ‘esagerato, ma possono “spostare l’ago” della bilancia, se sai cosa stai facendo.

Forse hai sentito il termine “landing page” ma non sei sicuro di cosa sia veramente una landing page.
O forse hai familiarità con le landing page ma hai avuto dibattiti con i colleghi su come configurarne al meglio uno.

È ora di tornare alle origini.
Se desideri che le tue landing page abbiano successo, devi rispondere a queste quattro domande:

  1. Che cos’è una landing page?
  2. Chi è il pubblico?
  3. Cosa dovrebbero fare?
  4. Come definirai il successo?

Che cos’è una pagina di destinazione?

Una pagina di destinazione può essere il termine utilizzato per descrivere qualsiasi pagina su cui atterri dopo aver fatto clic su un collegamento, sia sullo stesso sito Web sia da uno diverso.
Ma, per i nostri scopi, stiamo parlando di un tipo specifico di landing page.

Quindi, cos’è una landing page? Mi piace questa definizione da Unbounce.com 

Nel marketing digitale, una landing page è una pagina web autonoma, creata appositamente ai fini di una campagna di marketing o pubblicitaria. È dove un visitatore “atterra” quando ha fatto clic su un annuncio di Google AdWords o simili.

Le landing page sono progettate con un unico obiettivo focalizzato, noto come Call to Action (CTA).

Ho chiesto ad alcuni miei amici del marketing, “che cos’è una landing page in 5 parole o meno?” E le risposte sono esatte:

  • Minimo, pulito, concentrato, limitato, autoesplicativo
  • Chiaro, conciso, colloquiale, organizzato, vibrante
  • Destinazione, valore, conversione, tracciabile, lead
  • Prima impressione per il tuo cliente …
  • Pulito, utilizzabile, organizzato, focalizzato e semplicistico
  • Informazioni specifiche per pubblico specifico

Vedi qualche tema ricorrente qui?
Le pagine di destinazione sono molto efficaci se sono altamente focalizzate con una direzione chiara.

Le pagine di destinazione sono la possibilità di connettersi e convertire.
Ogni landing page dovrebbe avere uno scopo singolare.
Ecco alcuni obiettivi comuni di conversione della pagina di destinazione …

  1. Iscriviti alla Newsletter
  2. Firma della petizione
  3. Domanda di iscrizione
  4. Domanda di lavoro
  5. Richiesta di vendita
  6. Vendita del prodotto

Queste sono tutte azioni singolari. Altro su questo tra un po ‘.

Chi sta andando alla tua pagina di destinazione? Chi è il tuo pubblico?

È abbastanza importante sapere con chi stai parlando in qualsiasi sforzo di marketing digitale.
Ma è assolutamente cruciale per le landing page di successo.

Quando guardi il pubblico per le tue landing page, è utile sviluppare alcune “personalità dell’acquirente”.

Buyer Personas

Questi sono profili dettagliati di acquirenti di esempio basati su esempi del mondo reale. Includono alcuni dati demografici, motivazioni e metodo preferito di contatto e interazione.

Possono letteralmente essere personaggi nella tua storia di marketing digitale in cui puoi dare loro nomi e persino una foto del profilo come vedi qui …

Per conoscere i tuoi personaggi, rispondi a queste domande:

  1. Chi sono?
  2. Cosa fanno?
  3. Perché dovrebbero preoccuparsi della tua organizzazione?
  4. Dove sono e dove ti troverebbero?
  5. Come li converti in client o fan?

Gli ultimi due sono cruciali per il successo della tua landing page. Innanzitutto, devi sapere dove ti troveranno. Potrebbe essere uno o più dei seguenti:

  • Annuncio Facebook
  • Google AdWords
  • Campagna di retargeting
  • Marketing via email

Ci sono anche possibilità di ricerca organica e passaparola, ma non puoi sempre controllare su quale pagina atterreranno quando provengono da una di queste fonti. Con le scelte sopra, puoi inserire un link molto specifico nei tuoi annunci che punta alla tua macchina di conversione perfettamente realizzata … la tua pagina di destinazione.

Approfondisci Con le Buyer Personas

Se sai dove ti troveranno e come convertirli, sei seduto sul marketing dell’oro, ma devi scavare un po ‘più a fondo. Una buyer personas  completa dovrebbe includere anche un profilo di un utente reale …

  • Obiettivi: cosa si aspettano di ottenere sulla pagina di destinazione?
  • Aspettative: come prevedono il viaggio prima, durante e dopo aver raggiunto la pagina di destinazione?
  • Motivazioni: quale problema si aspettano che tu risolva?
  • Comportamento: qual è il loro stato d’animo e in che modo influirà sulla loro interazione con la pagina di destinazione?

Scavando più a fondo otterrai una comprensione di più di chi sia l’utente; capirai anche come e perché. Non puoi generare azioni in modo efficace se non sai cosa motiva l’utente ad agire.

Cosa dovrebbe fare l’utente nella pagina di destinazione?

Ricorda, la tua landing page dovrebbe avere uno scopo singolare, un obiettivo di conversione singolare. Identificalo prima di creare un annuncio e sicuramente prima di lanciare una landing page. Una landing page deve supportare questo scopo e nient’altro.

Design della pagina di destinazione

Elimina tutto ciò che non supporta l’obiettivo di conversione:

  • Immagini e testo in eccesso
  • Link che portano lontano dalla conversione
  • Elementi di design che distraggono

È facile sovrastimarlo su una landing page, specialmente se si sta progettando dal comitato. Volete capire in anticipo che tutto il team deve concordare l’obiettivo di conversione. Tutte le discussioni devono riguardare il raggiungimento di questo obiettivo perché qualsiasi altra cosa è una distrazione.

Non metterti a modo tuo. Una landing page efficace ha:

  • Design e navigazione minimi
  • Contenuto semplice e facile da leggere
  • Un ovvio invito all’azione

Ricorda, Internet sta già distraendo, non peggiorare le cose.

E pensa attraverso l’intera esperienza. Ricorda, non stanno atterrando sul tuo sito da Outer Space, qualcosa li ha inviati lì, di solito un annuncio.

Accoppiamento di conversione: un’esperienza utente coerente

Stiamo parlando dell’accoppiamento di conversione qui. Ciò significa una continuità dell’esperienza dell’utente. Unbounce.com definisce l’accoppiamento di conversione come …

Il legame esistente tra l’esperienza pre-clic e l’esperienza di atterraggio post-clic corrispondente. L’accoppiamento delle conversioni significa mantenere messaggi coerenti in tutta la campagna.

La pagina si intreccia con ciò che le ha inviato?

  • Stai utilizzando la messaggistica coerente con il messaggio sull’annuncio?
  • Anche il design è coerente?

La pagina di destinazione funziona come previsto?

  • Se su dispositivo mobile, è reattivo o ottimizzato per dispositivi mobili?
  • Funziona nei browser appropriati?
  • Se sono presenti video o animazioni, funziona e supporta l’obiettivo della pagina?

I test sono una parte enorme del successo di una landing page. Errori ed errori significano poche o nessuna conversione. Non metterti a modo tuo.

L’invito all’azione

Questo è dove la magia accade, quindi pensa a questo lungo e difficile. Non basta schiaffeggiare un pulsante su una pagina e sperare per il meglio.

L’invito all’azione dovrebbe sembrare intuitivo per l’utente, un ovvio passo successivo. Pensa attraverso questo processo …

  1. Sanno cosa stanno ottenendo?
  2. È ovvio come ottenerlo?
  3. Cosa succede dopo?

Pensa attraverso la conversione e pensa attraverso ogni azione che hanno intrapreso. Questo può sembrare eccessivo, ma saltare questi passaggi significherà la differenza tra successo e fallimento della pagina di destinazione.

Tutta la tua campagna si riduce a una cosa: l’invito all’azione. Non limitarti a gettare qualcosa lì dentro. Pensa a questa esperienza dal punto di vista dell’utente. Queste domande aiuteranno:

  • Compileranno un modulo?
  • Quanti campi deve assolutamente avere il modulo?
  • Cosa succede dopo?
  • Stanno ottenendo ciò che si aspettavano rapidamente e facilmente?
  • Ci sono dei passi che ti mancano?
  • Quali passaggi puoi eliminare?

Ogni azione dovrebbe essere anticipata e strategica. Non dare nulla per scontato e riflettere su tutto il processo. Potresti essere sorpreso di ciò che scoprirai.

Suggerimento professionale: sii consapevole di ogni esperienza online che hai. Sia che tu stia acquistando qualcosa, compilando un modulo o semplicemente cercando un articolo, presta attenzione al processo. Cosa faresti diversamente? Come hai potuto migliorare l’esperienza?

Pensando come un esperto di UX , inizierai a notare quanto sia importante l’esperienza e quanto spesso viene ignorata.

Che aspetto ha il successo?

Non è possibile tenere traccia del successo senza prima averne definito la natura. Certo, vogliamo tutti di più … più abbonati, più contatti, più vendite. Questo non è un momento per essere vaghi. Hai fatto tutto il lavoro per preparare questa macchina di conversione per la prima serata, ma come fai a sapere se funziona?

Definirlo in modo quantificabile. Potrebbe essere:

  • 1.000 nuovi abbonati
  • 100 nuove vendite
  • 25 nuovi partecipanti

Assicurati che questi obiettivi siano realistici, raggiungibili e abbiano un limite di tempo. Se stai facendo questo tipo di campagna per la prima volta, potrebbe essere un’ipotesi colta. In entrambi i casi, dovrai monitorare queste conversioni utilizzando una o più delle seguenti opzioni:

  • statistiche di Google
  • Provider di servizi e-mail
  • CRM

Pianificare il successo e il fallimento

Pianificazione del successo significa un piano per la conversione e un piano per il fallimento. Stabilisci un obiettivo e disponi di un piano per raggiungere o meno il tuo obiettivo.

Riesci A Gestire Il Successo?

Hai l’infrastruttura in atto per gestire le conversioni? Infrastruttura si riferisce a tutte le parti della macchina che si occupano di ogni conversione. Ciò potrebbe includere ma non è limitato a …

  • Soluzione di hosting in grado di gestire un aumento del traffico e delle risorse
  • Team responsabile dell’esecuzione dell’ordine
  • Destinatari e-mail che gestiscono gli ordini in arrivo, le richieste di informazioni, ecc.

Infrastruttura si riferisce alle persone e alla tecnologia necessarie per assicurarsi che il successo non venga sprecato. Assicurati di avere il personale necessario per gestire il raggiungimento dei tuoi obiettivi e di avere un piano per aggiungere più risorse se superi di gran lunga i tuoi obiettivi.

Prendi sul serio l’hosting del tuo sito Web ! Senza offesa per i provider di hosting economici, ma non si adattano facilmente. Assicurati di essere su un server veloce, con risorse scalabili e un buon servizio clienti se qualcosa va storto (possiamo dare consigli, faccelo sapere ).

Esiste Un Piano Per Le Azioni Successive?

Un obiettivo di conversione raggiunto non è certo la fine della storia. Se raggiungi questi obiettivi, hai un piano solido per il prossimo passo? Supponiamo che tu abbia creato il tuo abbonamento e-mail del 20%. Grande! Qual’è il prossimo?

Assicurati di trarre vantaggio da questo successo avendo già tracciato i passaggi successivi. Quindi, se ricevi 1.000 nuovi iscritti alla newsletter, hai già pianificato il prossimo rilascio di email? E ci dovranno essere più landing page per queste campagne e-mail?

C’è qualche potenziale per un effetto a catena? Un successo può portare a più sforzi e più successi? Rifletti su queste cose in modo da poter mantenere lo slancio.

Puoi replicare il successo? Se questa campagna e questa pagina di destinazione hanno avuto un enorme successo, come puoi replicarlo per un altro sforzo? Tracciando i successi, è possibile utilizzare ciò che funziona e sbarazzarsi di ciò che non funziona.

La replica potrebbe essere una o più delle seguenti …

  • Una ripetizione di una campagna di successo
  • Riutilizzare questa campagna per una persona diversa
  • Usa questo modello per future promozioni

Una landing page non è un affare one shot, il successo può basarsi su se stesso!

Imparare Dal Fallimento

Il fallimento è una buona cosa, se sei pronto per questo. Puoi imparare molto dal fallimento. Forse il tuo annuncio non ha funzionato perché era nel momento sbagliato o sulla piattaforma sbagliata. Forse la tua landing page non è stata convertita perché non eri chiaro in quello che stavi chiedendo.

Se non stai colpendo il tuo numero, potrebbe essere a causa di alcune cose:

  1. Il numero non era realistico e deve essere modificato.
  2. Il tuo targeting era disattivato sul tuo annuncio e deve essere perfezionato.
  3. L’invito all’azione non era chiaro o il suo posizionamento non era l’ideale per la conversione.
  4. Si è verificata una disconnessione tra l’annuncio e la pagina di destinazione.

Ogni fallimento è un’opportunità per rendere i tuoi sforzi molto migliori. Approfitta di questi momenti di apprendimento per comporre i tuoi sforzi di marketing digitale per il massimo successo.

Riutilizzare ciò che funziona. Impara da cosa no.

Hai bisogno di aiuto con le tue landing page?

Commenta qui sotto!!

 

Leggi Anche  [SEO] 7 ostacoli di programmazione per il successo SEO